Il Grande Cuore di TDMitalia
La comunità italiana degli appassionati di Yamaha TDM
 
Netiquette [Faq]
  1. CHE COSA E' TDMitalia Mailing List?
  2. LE REGOLE PRINCIPALI.
  3. CHI FA RISPETTARE LE REGOLE, E COME?
  4. FILE, FOTO, DATABASE
  5. IL SITO DELLA MAILING LIST
1. CHE COSA E' TDMitalia Mailing List?

TDMitaliaML è una delle innumerevoli mailing list di argomento motociclistico che si possono trovare in giro per Internet:, ma è interamente dedicata agli utenti italiani di Yamaha TDM, una delle moto più vendute ed apprezzate dell'ultimo decennio.

Grazie a questa ML gli utilizzatori di TDM possono scambiarsi informazioni, consigli ed opinioni sulla moto, sulla manutenzione del mezzo, sui raduni e le iniziative più simpatiche e importanti, su quali accessori scegliere, sugli itinerari più belli e i punti tappa (ristoranti, campeggi, alberghi, trattorie e cantine) più interessanti.

TDMitaliaML non è una lista chiusa e ristretta: sono infatti benvenuti tra tutti coloro che siano interessati alla Yamaha TDM, anche coloro che, al momento attuale non ne siano proprietari ma che vogliano comunque conoscere meglio pro e contro del twin di Iwata.

La ML non accetta comunque i messaggi provenienti da persone che non abbiano ottenuto l'iscrizione alla mailing list; cio' significa, tra l'altro, che nessun estraneo potra' inviare messaggi pubblicitari agli abbonati a TDMitaliaML.

2. LE REGOLE PRINCIPALI.

La frequentazione di una mailing list, come qualsiasi altro consesso umano, e' sottoposta ad alcune regole, fondamentalmente derivate dal rispetto e dal buon senso, il cui scopo e' quello di garantire una piacevole convivenza tra gli iscritti.

Cio' e' ancor piu' importante in una mailing list come TDMitaliaML, in cui l'argomento di discussione e' cosi' vasto. Occorre dunque prestare attenzione ad alcuni aspetti, in parte tecnici, in parte no, che vengono riportati qui sotto.

a) Formato dei messaggi
Il formato dei messaggi da inviare su TDMitaliaML deve essere ASCII puro a 7 bit: cio' significa prima di tutto evitare i caratteri accentati, che andranno sostituiti con la classica combinazione "vocale + apostrofo", ma non solo; vuol dire anche evitare messaggi codificati MIME, o peggio ancora, HTML, come pure attachment contenenti informazioni utili solo ad un certo tipo di programmi, tipo il "WINMAIL.DAT" utilizzato da alcuni applicativi Microsoft (tanto piu' considerando che gli attachment vengono automaticamente eliminati dal server di YahooGruppi)

b) HTML? No, grazie!
I messaggi in HTML sono assai poco tollerati da queste parti: e' quindi strettamente necessario impostare il proprio programma di posta elettronica per non usare questo formato. In genere, le impostazioni di default vanno bene. Fanno eccezione i programmi della Microsoft, che prevedono l'HTML come formato di default: chi usa programmi come Exchange, Internet Mail & News, Outlook e Outlook Express dovra' accertarsi di selezionare l'invio dei messaggi in formato testo, impostando inoltre una codifica MIME che non consenta caratteri ad 8 bit nelle intestazioni.

c) Oggetto e risposte:
I messaggi dovrebbero avere sempre un oggetto corrispondente all'effettivo contenuto del messaggio. Evitate quindi di rispondere ad un thread cambiando l'argomento del messaggio senza cambiarne contemporaneamente l'oggetto.

Per quanto riguarda le risposte alcuni programmi hanno l'abitudine di inserire nell'oggetto dei caratteri diversi da "Re:", che e' lo standard. Outlook Express versione italiana, tanto per fare un esempio, utilizza "R:" causando la proliferazione di "Re:" e "R:" che a volte rendono illegibile l'oggetto del messaggio.

Se vi e' possibile, cercate di impostare il vostro programma in modo che utilizzi solo e sempre lo standard ("Re:") o, se non cio' non fosse possibile, di modificare a mano l'oggetto del messaggio.

d) Quoting, quoting...
Il "quoting" e' la pratica di riportare nel messaggio che si sta scrivendo una parte del testo del messaggio a cui si sta rispondendo.

In genere i programmi lasciano ampia liberta' in merito all'utente; i programmi della Microsoft, purtroppo, di solito copiano integralmente il testo del messaggio originale in quello della risposta. Il quoting e' utile per seguire il filo del discorso, ma un quoting eccessivo rende il messaggio illegibile e assai fastidioso; e' dunque opportuno ridurlo al minimo indispensabile per la corretta comprensione di cio' che si sta comunicando, ma non piu' di questo.

e) Firme
Anche quello delle firme e' un argomento delicato: qualcuno sembra pensare che quanto piu' la propria firma e' elaborata, magari con l'inclusione di disegni realizzati in caratteri ASCII e motti o citazioni piu' o meno sagaci, tanto piu' sara' considerato dalla comunita' telematica. Ebbene, non e' vero.

Anche la firma, seppur necessaria, quando supera certe dimensioni e' fastidiosa. Una firma di tre o quattro righe dovrebbe essere piu' che sufficiente, in genere, per comunicare cio' che desideriamo.

f) Off topic (OT)
Si definiscono "off topic" i messaggi su argomenti che esulano dal tema discusso nella mailing list. Data l'ampiezza del tema di TDM850italia, ben pochi sono gli "off topic" a stretto rigor di termini; tuttavia, anche messaggi che sarebbero in argomento possono generare fastidio in certe circostanze: ad esempio, rispondere a venti messaggi in un giorno con altrettanti messaggi contenenti la sola frase "sono d'accordo", magari preceduta da un quoting integrale e seguita da una firma di venti righe, oppure indulgere in battutine e in botta-e-risposta che si ripetono regolarmente e frequentemente, sono pratiche mal viste e poco tollerate.

E' comunque fondamentale non prescindere MAI dal rispetto per gli interlocutori. Se si teme che un proprio messaggio possa essere frainteso e generare reazioni negative, e' meglio riformularlo in altri termini, o non inviarlo affatto.

g) Flame!
Il termine "flame" si riferisce a messaggi offensivi pubblici in risposta ad un proprio intervento. Puo' accadere, purtroppo, soprattutto in seguito all'espressione di opinioni su argomenti delicati non correttamente espresse, o alla violazione ripetuta e sistematica delle regole di convivenza in precedenza esposte, genericamente definite con il termine "net-etiquette".

Su TDMitaliaML, una Mailing List che punta ad incrementare il livello di conoscenza e di amicizia tra motociclisti accomunati da una positiva passione ancorchŠ divisi da molti chilometri, questi comportamenti non sono tollerabili.

Chiunque si lasci andare a intemperanze simili potra' essere sospeso dalla lista per un periodo variabile a discrezione del Moderatore, anche senza preavviso.

h) Discussioni
La discussione e' un piacere, ma quando questa degenera in polemica, diventa sgradevole. La polemica e' sterile su TDMitaliaML, e non e' affatto tollerata. Chiunque si lasci andare ad essa potra' essere sospeso dalla lista per un periodo variabile a discrezione del Moderatore, anche senza preavviso.

i) Informazione pubblicitaria
Fare pubblicita' alla propria attivita', o procurarsi clienti, e' un'attivita' *NON* permessa su TDMitaliaML. Tuttavia, un "piccolo annuncio" di compravendita da parte di un iscritto alla lista sara' ben tollerato, e considerato alla stregua di una "informazione utile".

Anche qui, e' una questione di tolleranza e buon senso, risorse preziose di cui e' sempre meglio non abusare.

3. CHI FA RISPETTARE LE REGOLE, E COME?

La figura designata per far rispettare è il Moderatore, che ha il controllo completo sull'elenco degli iscritti alla mailing list (questo anche perchè‚ ne è responsabile a termini di contratto con YahooGruppi). Spetta a lui il compito di iscrivere o di eliminare gli indirizzi di posta elettronica dei richiedenti intervenendo sull'elenco degli iscritti. Il Moderatore però non è un Vate infallibile, e si avvarrà anche dei consigli e delle opinioni espresse dalla maggioranza degli iscritti alla ML.

TDMitaliaML non e' una lista "moderata" in senso stretto: cio' significa che gli interventi degli iscritti non devono necessariamente sottostare all'approvazione preventiva di un "moderatore", ossia una persona appositamente designata, prima di essere inviati a tutti gli altri.

Anzi, nel momento in cui un proprio intervento viene spedito all'indirizzo della lista, esso viene immediatamente redistribuito. Cio' significa che eventuali violazioni alle regole vigenti su TDMitaliaML potranno essere rilevate solo a posteriori, e che eventuali misure potranno essere prese solo dopo un certo tempo dalla violazione; tale intervallo puo' essere misurabile anche in termini di giorni, data la natura peculiare di questo mezzo informatico ed in considerazione del fatto che il Moderatore è a disposizione della ML nel tempo libero.

Non e' quindi ragionevole attendersi - o peggio ancora, pretendere - interventi da parte del Moderatore nel giro di pochi minuti. Non e' altresi' ragionevole dedurre che, visto che dopo qualche ora il Moderatore non è ancora intervenuto, un comportamento al di fuori delle regole sia considerato tollerabile.

Il Moderatore non è - e non diventerà mai - una figura censoria: chi ritenesse necessaria la presenza di un Catone su TDMitaliaML si trova nel posto sbagliato, e farebbe bene a dimettersi da solo dalla lista prima di creare situazioni spiacevoli tali da costringere i gestori a farlo per lui. Buon senso, tolleranza e rispetto reciproco, da parte di tutti, sono sempre gli ingredienti fondamentali per una civile convivenza piacevole e fruttosa.

L'unico strumento che il Moderatore della lista ha a disposizione per sanzionare una violazione delle regole e' la disabilitazione del "colpevole", che consiste nella eliminazione del suo indirizzo di posta elettronica dall'elenco degli iscritti, e quindi nell'impossibilita' da parte sua di ricevere i messaggi della ML e di contribuire ad essa. La disabilitazione da una mailing list, e in particolare da Tdm850italia, vista la sua particolare natura di consesso di amici motoclisti, e' una sanzione molto grave: in nessun caso il Moderatore la prendera' a cuor leggero, e preferira' prima ammonire, suggerire, invitare alla moderazione. Se pero' non ravvisera' altra alternativa, non potra' fare altro che procedere di conseguenza.

4. FILE, FOTO, DATABASE

Per non rendere pesanti i messaggi in lista, i file allegati vengono scartati automaticamente d al server YahooGruppi. Sono però disponibili, nella Home Page della Lista ospitata da YahooGroups http://groups.yahoo.com/group/TDM850italia alcune aree dove poter inserire file e foto, in modo da renderli disponibili per la consultazione degli altri membri della ML.

E' stato creato inoltre un Database degli iscritti che, se compilato, può rendere agevole conoscere chi siamo e da dove veniamo, consentendo anche la socializzazione e la realizzazione di piccole e grandi iniziative

5. IL SITO DELLA MAILING LIST

Allo scopo di promuovere e far conoscere la realtà della Mailing List, delle sue iniziative e di quant'altro venga reputato opportuno dagli iscritti alla ML, è stato preparato un piccolo sito internet ospitato da Digilander all'indirizzo http://www.tdmitalia.it

Il sito è una piccola vetrina aperta al grande pubblico degli appassionati di moto. Sarebbe importante che tutti contribuissero a renderlo interessante. Il materiale che gli iscritti a TDMitaliaML vogliono inserire nel sito non va inviato in lista, ma all'indirizzo materiale@tdmitalia.it

Il testo di questa Netiquette viene automaticamente inviato sulla lista TDMitaliaML con cadenza mensile.

Pinguini di Montagna

13-14 Luglio 2019
Valtellina
Toscoraduno

14-15 Settembre 2019
Capannori (LU)
Village 2020

30 Maggio - 2 Giugno 2020
Calendario
Calendario eventi 2019
Pagina Facebook TDMItalia
E-Catalogue yamaha-motor.fr E-Catalogue yamaha-motor.fr