Il Grande Cuore di TDMitalia
La comunità italiana degli appassionati di Yamaha TDM
 
Il cicalino di Lucio Donà [Tecnica]

Descrizione tecnica

Il circuito qui descritto prende spunto da quello proposto da Enea Ferriani ; è stato aggiunto qualche componente per renderne stabile il funzionamento e per poter pilotare praticamente qualsiasi cicalino piezoelettrico in commercio. A questo proposito: il cicalino in questione deve avere un assorbimento max. di circa 50-60 mA ; per cicalini più ‘robusti’ bisogna sostituire il transistor BC547 (ma sono più sirene che cicalini!).

Questa descrizione è volutamente limitata e serve per poter comprendere il funzionamento del circuito: ritengo infatti che chi si accingerà alla realizzazione sia più appassionato di TDM che di elettronica?. Del resto chi è pratico di elettronica troverà che il circuito è molto semplice.

Il circuito è basato sul contatore CD4017: le due resistenze, il condensatore ed il diodo che si trovano sulla linea che arriva al piedino 14 del contatore servono a proteggere l’ingresso del CD4017 da eventuali picchi di tensione e nel contempo ad eliminare eventuali ‘rimbalzi’ del segnale di ingresso che falserebbero il conteggio. All’uscita (piedino 10) è presente un segnale che va ad attivare il transistor BC547. Il cicalino si accende però solo per il tempo in cui l’indicatore di direzione è acceso: questa è la funzione del transistor BC327. In pratica, il circuito attiva il cicalino per un lampeggio ogni quattro degli indicatori di direzione; il transistor BC327 è stato aggiunto per spegnere il cicalino quando gli indicatori di direzione sono spenti.

Completa il circuito lo stadio di alimentazione, formato da un fusibile da 0.5 A auto-ripristinante (cioè in caso di sovracorrente disattiva il circuito ma si ripristina da solo, non serve sostituirlo come i fusibili ‘classici’), un diodo di protezione contro l’inversione di polarità ed un regolatore 7805 con relativi condensatori di filtro e diodo di protezione.

Il diodo in parallelo al cicalino serve per proteggere il transistor BC547, in quanto il cicalino è un carico induttivo ed in quanto tale potrebbe danneggiare il transistor. Buona cosa sarebbe anche montare un condensatore poliestere da 220 nF (non disegnato nello schema: non è strettamente necessario, però aiuta a non ‘stressare’ il BC547) in parallelo al cicalino, oltre al diodo.

Per il montaggio valgono le solite regole: utilizzare un buon saldatore, possibilmente di bassa potenza (25-30W) ed eseguire saldature ‘pulite’, utilizzando stagno di buona qualità.

Una modifica possibile consiste nell’utilizzare un regolatore 7809 al posto del 7805 per poter prelevare dal circuito anche una alimentazione per interfono ai capi del condensatore da 100 uF. In questo caso va sostituito il resistore da 33K con un altro di valore 68K, altrimenti il circuito non funziona, ed il contatore deve essere il CD4017 (l’HC4017 non va bene per alimentazioni superiori a 5V). Lamps


Clicca qui per scaricare lo schema elettrico.

Lucio Donà, con la preziosa collaborazione di Maurizio Fornasa


Calendario
Calendario eventi 2017
Pranzo Nazionale
3 Dicembre 2017
Pagina Facebook TDMItalia
E-Catalogue yamaha-motor.fr E-Catalogue yamaha-motor.fr